Use the form below to register your account.

Security question:

5 + 12 =

Register Account

  • News
  • Apartment Therapy: una nuova visione della casa e dello spazio abitabile

Apartment Therapy: una nuova visione della casa e dello spazio abitabile

2 Novembre, 2016

Apartment Therapy: una nuova visione della casa e dello spazio abitabile

Apartment Therapy: una nuova visione della casa e dello spazio abitabile

Maxwell Gilligham Ryan autore del libro “Apartment Therapy” si definisce “un arredatore d’interni e un terapeuta di appartamenti che lavora con gente normale in appartamenti normali”.
Dopo un primo lavoro presso una società di arredamento, che rovinò quasi del tutto il suo amore per il design, e un passato da insegnante presso una scuola steineriana Maxwell cominciò ad associare l’amore per l’arredamento di interni a qualcosa di più profondo. Quello che lui definisce: “la consapevolezza che un ambiente può non solo essere bello dal di fuori, ma può essere bello anche all’interno, favorendo l’attività che stai svolgendo”.

Secondo l’autore si è molto sensibili nei confronti dello spazio più di quanto si pensi e quando entriamo in una stanza assorbiamo tutto quello che abbiamo davanti “come una spugna asciutta assorbe l’acqua”.
Quello che tocchiamo e sentiamo, così come quello che vediamo, entra dentro di noi e ci condiziona. Ne risulta quindi che una stanza può farci sentire turbati e a disagio oppure a nostro agio e ben accolti, ci può ispirare o confondere.
Una stanza, prosegue l’autore, smuove le nostre emozioni attirando l’attenzione su pochi importanti elementi.
Lo stile di successo è fatto di tocchi spettacolari usati con moderazione come per esempio un vaso di fiori, paralumi dai colori vivaci o un pezzo d’arte dominante.
Se ci sono troppe cose la casa sarà eccessivamente occupata e stimolata. Se non ce ne sono la casa sarà priva di vitalità.

Il punto chiave che Maxwell sottolinea nel libro, Apartment Therapy, è questo: il suo lavoro può definirsi una terapia per appartamenti perché secondo la sua opinione “quando lavori sulla tua casa lavori su te stesso e quando cambi la tua casa cambi te stesso”.

Apartment Therapy, la casa come il corpo

Una casa, scrive ancora Maxwell, contiene molto di più delle cose che possediamo. Contiene vecchie energie ed emozioni che lavorando sulla casa verranno rimesse in movimento e modificate.
In Apartment Therapy, la casa viene paragonata a un corpo composto da:
– Ossa: pareti, pavimenti, soffitto, finestre e impianti permanenti.
– Respiro: flusso sano (principi base del feng shui)
– Cuore: stile della casa (colori, tessuti)
– Testa: arredamento

In particolare nella seconda parte del libro Maxwell indica un vero e proprio programma di cura per l’appartamento strutturato in otto capitoli settimanali, tempo sufficiente, secondo l’autore per completare un programma di miglioramento della casa e per creare nuove abitudini forti per viverla.
Il suo metodo sta riscuotendo un grande successo in America come anche il suo blog: ApartmentTherapy.com.
Blog che, oltre a New York, è stato aperto in altre città.

L’obiettivo è sempre lo stesso: facilitare le persone nella creazione di case sane e belle attraverso il contatto con la gente e con le risorse attorno a loro.

Apartment therapy

CHI E’ L’AUTORE

Roberta Savini, Home Stager
Roberta-SaviniDiplomata al Liceo Artistico(ramo di architettura), laureata in Psicologia unisce le sue competenze, il suo amore per l’arte e l’arredamento restituendole al cliente sotto forma di risposte soddisfacenti, mirate e personalizzate.
Negli ultimi anni si è specializzata in attività di relooking e restyling soprattutto relativi agli arredi e ha accresciuto le sue conoscenze perfezionandosi nell’home staging e nell’interior design.
Ama lo stile eclettico, il mix tra antico e moderno, la progettazione, il recupero di vecchi mobili, e l’arte in tutte le sue forme.
Contatti

Related Articles

There are currently no articles related to this post.