Use the form below to register your account.

Security question:

6 + 9 =

Register Account

  • News
  • Home staging Italia vs home staging USA

Home staging Italia vs home staging USA

Novembre 14th, 2017

Home staging Italia vs home staging USA

L’home staging in Italia fa parte delle cosiddette nuove forme di marketing immobiliare, anche se negli Stati Uniti e in altri Paesi europei è una strategia molto diffusa per la compravendita di abitazioni.
Si tratta di una vera e propria valorizzazione immobiliare che viene messa in atto per presentare al meglio le caratteristiche positive e i pregi della casa da vendere oppure da affittare.
Infatti il termine significa letteralmente mettere in scena la casa.
Attenuando i possibili difetti dell’immobile ed esaltandone le qualità, lo si rende perfetto per il target di riferimento.
Da un lato diventa meritevole dell’acquisto, dall’altro si riesce a collocarlo sul mercato immobiliare in maniera ottimale, così da trovare un acquirente velocemente e al miglior prezzo possibile.

L’home staging è nato negli USA negli anni Settanta e si configura come un insieme di sinergie date dalla combinazione di marketing, interior design e comunicazione immobiliare. La sua inventrice è stata l’agente immobiliare Barb Schwarz. Appassionata di scenografia, ha avuto l’idea di allestire gli spazi abitativi per promuovere al meglio l’immobile.
Al tempo stesso concepiva la casa da vendere come un vero e proprio prodotto con numerosi concorrenti e che necessitava quindi di un marketing mirato per attirare l’interesse del pubblico di riferimento.
Negli anni Novanta l’home staging si è diffuso in Europa, prendendo piede nelle grandi città come Parigi, Berlino e Londra.
In Italia compare soltanto negli anni Duemila, tuttavia per molto tempo questa tecnica di valorizzazione immobiliare è rimasta quasi sconosciuta e percepita come una soluzione di nicchia.
Solo di recente ha cominciato ad affermarsi e a essere richiesta da diversi privati quando decidono di vendere in maniera autonoma la propria casa.
Al tempo stesso alcune agenzie immobiliari hanno riconosciuto il valore e l’importanza dell’ home staging per vendere velocemente e a un buon prezzo gli immobili. Ciò vale soprattutto in un periodo di stagnazione del mercato immobiliare, dove l’offerta è nettamente superiore alla domanda.

Home Staging; Italia vs USA

Bisogna ricordare che ancora oggi in Italia l’home staging non è così conosciuto presso il grande pubblico e che si differenzia dalle modalità statunitensi.
A livello pratico la valorizzazione immobiliare avviene allo stesso modo, tuttavia negli Stati Uniti si tratta di strategie affermate con numerose associazioni di Home Stager, di agenti Real Estate e organizzazioni professionali di supporto.
Questi enti emettono annualmente report statistici certificati che contribuiscono a promuovere ufficialmente la validità del sistema.
Si tratta di un metodo davvero efficace per monitorare quanto funziona davvero l’home staging e per promuoverlo come l’unico servizio per la preparazione della vendita di un immobile che presenta un valore misurabile.
Queste statistiche vengono utilizzate anche dagli stessi Home Stager per valutare il proprio lavoro. Poter dimostrare ai propri clienti che durante gli anni di crisi oltre il 90% degli immobili che si sono messi in scena sono stati venduti entro 30 giorni permette di promuovere la propria attività e ottenere un ritorno di immagine.

In Italia esiste sostanzialmente il problema di fiducia in quanto l’Home Stager deve prima dimostrare la validità e l’efficacia delle tecniche di valorizzazione immobiliare e successivamente presentarsi come un professionista competente, credibile e affidabile. Proprio per questo motivo diventa sempre più importante inserire nel sito web aziendale le testimonianze dei clienti, le foto dei lavori effettuati nel corso della propria carriera e i risultati ottenuti. In alcuni casi vengono proposte statistiche personali per dimostrare la validità del prodotto offerto.
Inoltre bisogna tenere presente che in Italia esistono Associazioni ma al tempo stesso chiunque può intraprendere questa carriera, anche senza uno specifico percorso di studi.
Per questo motivo nel settore sono presenti operatori con un livello qualitativo davvero variegato. Questo fatto può confondere il pubblico e a far ritenere che l’home staging consista semplicemente nel cambiare il colore delle pareti e studiare la posizione di alcuni mobili.

Attenzione dunque a scegliere il professionista giusto!

CHI E’ L’AUTORE
Mara De Gaetano, Interior Designer e Home Stager
L’architettura e l’arredamento sono sempre state le mie passioni e ho deciso di farne la mia professione.
Mi è sempre piaciuto cogliere il lato bello delle cose e cercare di migliorarlo, anche con solo pochi, piccoli accorgimenti. Sono convinta che il dettaglio sia la differenza.
Ho frequentato un corso di Interior Design presso l’Accademia del Design di Verona. Dal 2003 mi dedico allo sviluppo di soluzioni di arredo per il locale bagno e lo show room per l’azienda di famiglia.
La mia continua voglia di crescere professionalmente mi ha portato verso l’home staging.
Progettazione e Home Staging si fondono insieme nella mia attività, offrendo ai clienti un’esperienza unica e completa.

Contatti

Related Articles