Use the form below to register your account.

Security question:

10 + 6 =

Register Account

  • News
  • Il glossario unico delle opere edilizie. I lavori in casa che non richiedono permessi

Il glossario unico delle opere edilizie. I lavori in casa che non richiedono permessi

6 Marzo, 2018

Il glossario unico delle opere edilizie. I lavori in casa che non richiedono permessi

Il glossario unico delle opere edilizie, al via le semplificazioni di cui si parlava da tempo.
Il decreto contenente il glossario unico delle opere edilizie, predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, è stato approvato dalla Conferenza Unificata Stato-Autonomie.
Questo significa che è stato definito un elenco di opere edilizie realizzabili senza alcun titolo abilitativo.
Con questo atto si pone ordine a tutta una serie di piccoli interventi di manutenzione e miglioramento, indicati nel Testo Unico per l’Edilizia (DPR 380/2001), che erano oggetto di controversie tra comuni, cittadini e professionisti.
L’elenco riguarda 58 interventi che non necessitano di comunicazione (Cil, Cila, Scia) o di permesso di costruire in attuazione dell’art. 1 del Decreto legislativo n 222 del 2016.
Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto sarà immediatamente operativo.

Il glossario unico delle opere edilizie ha valore su tutto il territorio nazionale. Resta fermo il rispetto delle prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali e di tutte le normative di settore sulla disciplina dell’attività edilizia (norme igienico-sanitarie, di sicurezza, antincendio, antisismiche, sull’efficienza energetica, del codice dei beni culturali e del paesaggio d.lgs. n. 42/2004 e di tutela dal rischio idrogeologico).

Glossario unico delle opere edilizie; i lavori che non richiedono permessi

Ecco quali sono, tra i 58 indicati, gli interventi di edilizia privata più comuni che rientrano nell’elenco.

Manutenzione ordinaria
Le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti.
(Tab A Sezione II -Edilizia- attività 1 del D.Lgs. 222/2016).

  • Riparazione, sostituzione e rinnovamento di:
    – pavimentazioni, rivestimenti interni ed esterni
    – serramenti interni ed esterni
    – elementi decorativi delle facciate
    – parapetti e ringhiere (compresa la messa a norma)
    – scale retrattili e di arredo
    – manti di copertura
  • Riparazione, rifacimento e tinteggiatura di intonaci interni ed esterni (restano vincolati ai piani del colore nei comuni che ne sono dotati)
  • Installazione, riparazione, sostituzione e rinnovamento di inferriate e sistemi antintrusione
  • Riparazione e rinnovamento di controsoffitti strutturali
  • Installazione, riparazione e sostituzione di controsoffitti non strutturali
  • Riparazione, integrazione, efficientamento e rinnovamento di:
    – impianti elettrici (compresa la messa a norma)
    – impianti per la distribuzione e l’utilizzazione del gas
    – impianti igienico e idro-sanitari
    – impianti di scarico (compresa la sostituzione)
  • Installazione, adeguamento, integrazione, efficientamento e/o messa a norma di impianti di climatizzazione
  • Installazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento e/o messa a norma di impianti di illuminazione esterni
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento e/o messa a norma di antenne, parabole ed altri sistemi di ricezione e trasmissione

Aree ludiche ed elementi di arredo delle aree di pertinenza
Aree ludiche senza fini di lucro ed elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.
(Tab A Sezione II –Edilizia- attività 29 del D.Lgs. 222/2016).

  • Installazione, riparazione, sostituzione e rinnovamento di:
    – opere per arredo da giardino come barbecue in muratura, fontane, sculture, fioriere, panchine e muretti
    – pergolati, ripostigli per attrezzi e assimilati purché di limitate dimensioni e non stabilmente infissi al suolo
    – tende, pergole, coperture leggere di arredo
    – giochi per bambini e spazio gioco (comprese le relative recinzioni)
    – ricoveri per animali e voliere con relative recinzioni
    – elementi divisori verticali non in muratura
  • Realizzazione, riparazione, rifacimento e sostituzione di pavimentazioni esterne comprese le opere correlate (guaine, sottofondi)

Eliminazione delle barriere architettoniche
Interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio.
(Tab A Sezione II –Edilizia- attività 21 del D.Lgs. 222/2016).

  • Installazione, riparazione, sostituzione e rinnovamento, messa a norma di:
    – ascensore e montacarichi purché non incidano sulla struttura portante
    – servoscala e assimilabili
    – rampa
    – impianti igienico e idro-sanitari
    – dispositivi sensoriali

Pannelli fotovoltaici a servizio degli edifici
Pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444.
(Tab A Sezione II –Edilizia- attività 28 del D.Lgs. 222/2016).

  • Installazione, riparazione, sostituzione e rinnovamento di pannello solare, fotovoltaico e generatore microeolico
Glossario unico delle opere edilizie; i bonus fiscali

Gli interventi sono correlati ai bonus fiscali.
L’Agenzia delle Entrate aveva già elaborato un elenco di opere che, pur essendo non soggette a titolo abilitativo, potevano usufruire dei bonus.
L’accesso alla detrazione Irpef in questi casi è possibile attraverso:
– la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui si attesta che gli interventi rientrano tra quelli previsti    dall’agevolazione e in cui figura la data di inizio lavori
– il pagamento con bonifico parlante o tracciabile
– la conservazione delle fatture

La procedura rimane quindi in vigore e si applicherà anche al nuovo elenco.

Con l’approvazione del decreto sarà più facile per i privati procedere con gli interventi.
Il glossario, grazie alla tabella che individua la categoria di intervento a cui appartiene un’opera edilizia ed il regime giuridico, è consultabile anche dai non addetti ai lavori.
Uno strumento utile per privati, tecnici e professionisti che farà chiarezza sulla tipologia di intervento.

 

Glossario unico delle opere edilizie (elenco completo)
http://www.italiasemplice.gov.it
Decreto Legislativo n. 222 del 2016

 

CHI E’ L’AUTORE
Lucia Garofolini, Architetto e Home Stager
Dopo la laurea matura le sue competenze professionali in di Studi di Ingegneria ed Architettura spaziando in vari settori; residenziale, industriale e commerciale.
Fornisce risposte progettuali alle differenti esigenze dei committenti che siano quelle di una ristrutturazione, di un relooking degli spazi o di una consulenza per l’acquisto di nuovi arredi.
Attraverso i vari servizi di home staging fornisce un supporto professionale rivolto a chi vuole vendere o affittare una proprietà.
Contatti

Related Articles