Use the form below to register your account.

Security question:

14 + 8 =

Register Account

  • News
  • Rustici e casali: nuove tendenze

Rustici e casali: nuove tendenze

Novembre 6th, 2018

Rustici e casali: nuove tendenze

Rustici e casali non sono nuovi nel mercato immobiliare ma sono in atto dei cambiamenti.
Più della metà delle case rurali si concentra in 7 regioni: Toscana, Piemonte, Marche, Emilia Romagna, Umbria, Puglia e Lazio.
Storicamente Toscana, Marche ed Umbria sono le zone preferite sia dagli italiani che dagli stranieri.
I casali scelti come abitazione principale o come seconda casa sono diventati una tendenza e nel corso del tempo hanno fatto lievitare il mercato.
A questa fase è seguita quella del recupero per trasformarli in agriturismi e B&B. Recuperi incoraggiati da una serie di agevolazioni e contributi per salvaguardare e tutelare l’architettura rurale.
La crisi del mercato immobiliare ha portato meno interesse ed una diminuzione dei valori.

Rustici e casali; nuove tendenze

Il mercato segnala una ripresa dell’interesse per rustici e casali ed oggi la regione che attira maggiormente è il Piemonte.
I costi variano a seconda della zona e del prestigio della proprietà. Le province di Asti e Cuneo sono quelle più richieste, complice una diminuzione dei prezzi.
I rustici delle Langhe hanno un valore maggiore e sono ricercati dagli acquirenti provenienti dal Nord Europa.
Una tendenza iniziata nel 2014 quando il paesaggio, ricco di borghi e vigneti, è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità.
I casali della zona sud, tra le Langhe e il Monferrato, hanno costi più contenuti e suscitano l’interesse di Norvegesi, Olandesi, Danesi e Belgi.
Quello che cercano è una proprietà con caratteristiche tipiche e in posizione panoramica, circondata da verde e vigneti.

Di recente il mercato registra un’alta richiesta di rustici per il lago di Iseo e per la Franciacorta sia come prime abitazioni che come case vacanze. L’interesse, come seconda casa, proviene prevalentemente da acquirenti milanesi, della bassa bergamasca o della provincia di Monza Brianza.
La poca disponibilità di strutture in buono stato e in posizione panoramica ha fatto lievitare i prezzi.

La Toscana, rispetto a qualche anno fa, risente del calo d’interesse da parte degli acquirenti del Regno Unito.
Salgono invece le quotazioni di rustici e casali nella provincia di Pisa e Lucca mentre sono in calo quelle della zona attorno a Grosseto.

I vari dati dimostrerebbero quindi che il mercato di rustici e casali è in crescita.
Per alcune zone in cui si è verificato un calo dei prezzi, gli acquirenti sono attirati dalla possibilità di cogliere un’occasione.
Che sia per abitare, per trascorrere le vacanze o come investimento queste architetture mantengono il loro fascino.

I dati della ricerca di Idealista per Il Sole 24 Ore sono riportati nell’articolo “Cresce il mercato dei casali: il più richiesto è il Piemonte” del 1 Ottobre 2018.

CHI E’ L’AUTORE
Lucia Garofolini, Architetto e Home Stager
Dopo la laurea matura le sue competenze professionali in di Studi di Ingegneria ed Architettura spaziando in vari settori; residenziale, industriale e commerciale.
All’interno di Arching – Architettura d’interni & home staging, fornisce risposte progettuali alle differenti esigenze dei committenti che siano quelle di una ristrutturazione, di un relooking degli spazi o di una consulenza per l’acquisto di nuovi arredi.
Attraverso i vari servizi di home staging fornisce un supporto professionale rivolto a chi vuole vendere o affittare una proprietà.
Contatti

Related Articles